Per noi Agitatori il libro è fondamentale, esistiamo perché esiste il libro.

Ogni nostra manifestazione parte dalla parola scritta che oralmente cerchiamo di propagare, diffondere e condividere.

Siamo dei coltivatori di parole e come sempre sosteniamo, la parola si semina e si raccoglie, si scambia proprio come un frutto, un seme.

Il nutrirci di parole ci da tutti quegli elementi salutari indispensabili al benessere. La parola scambiata come i semi e come i frutti, nelle comunità agricole può equilibrare gli umori ippocratici.

Con questa nostra rubrica vogliamo darvi degli assaggi, piccole degustazione come si fa con taluni formaggi importanti, si prende il primo pezzo lo si gusta e poi ci si ritorna, e questo è ciò che vogliamo, far tornare le persone sul brano assaggiato con il desiderio di averlo per intero.

Buon ascolto

Enza Olcese

La ragazza con il compasso d’oro di Paola Cosmacini

Enza Olcese

Storia di Quirina, di una talpa e di un orto di montagna di Ernesto Ferrero